Windows 10 1803, supporto agli sgoccioli e Microsoft forza l’upgrade a 1903

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Microsoft ha iniziato a forzare l'aggiornamento alla versione 1903 (May 2019 Update) su tutti i sistemi che sono rimasti alla 1803 (April 2018 Update). L'operazione si può comunque ritardare ancora di qualche giorno ma è meglio non aspettare.

Microsoft ha attivato l’aggiornamento automatico di Windows 10 “April 2018 Update” all’ultima versione, la 1903 “May 2019 Update”. Infatti è già dallo scorso mese che Microsoft prepara all’aggiornamento “coatto” gli utenti e da Martedì la compagnia ha dato il via al processo. Chi ancora installa Windows 10 “vecchia release” riceveranno l’aggiornamento in maniera forzata alla più recente versione. L’obiettivo è quello di mantenere i sistemi quanto più aggiornati possibile e meno vulnerabili alle recenti minacce comparse sul Web in questi giorni.

Secondo le nuove regole introdotte recentemente, un aggiornamento delle funzionalità non viene più installato automaticamente, ma richiede il consenso esplicito da parte dell’utente. Questa condizione vale solo però per un determinato periodo di tempo; quando una versione di Windows 10 è vicina alla fine del supporto Windows Update prende il controllo e forza l’aggiornamento. Ogni versione di Windows è supportata per 18 mesi circa dall’inizio della distribuzione; la data precisa di termine per Windows 10 1803 è il 12 novembre.

La distribuzione delle varie versioni di Windows nel mondo

Rispetto ai primi tempi dal rilascio di Windows 10 la strategia utilizzata da Microsoft è cambiata parecchio. Anche sulla base dei feedback degli utenti e dei tantissimi problemi affiorati in fase di roll-out. Adesso, quando viene rilasciato un aggiornamenti Microsoft non ne forza più l’installazione; l’azienda propone l’aggiornamento solo sui sistemi compatibili, ma se l’utente ignora la notifica l’installazione non viene eseguita. Anche se può sembrare banale questo rappresenta un cambiamento epocale in termini di “libertà di gestione” se così si può definire. L’utente non è più OBBLIGATO ad aggiornare il proprio sistema e non subisce PASSIVAMENTE questa imposizione da parte del produttore americano.

L‘installazione delle nuove versioni viene però forzata in un caso ben specifico: quando la versione in uso sta per raggiungere la fine del supporto. Caso che sta per verificarsi per Windows 10 April 2018 Update, il quale non sarà più supportato a partire dal 12 Novembre. È chiaro che Microsoft crede fermamente che gli utenti non debbano rimanere fermi ad una versione vecchia del sistema operativo. In primo luogo per questioni di sicurezza, secondariamente per questioni di marketing.

La forzatura dell’installazione è comunque importante perché più della metà degli utenti Windows 10 usa ancora la versione 1803, quindi questi utenti si troverebbero senza aggiornamenti di sicurezza a partire dal prossimo mese di Novembre. Sebbene l’installazione della versione 1903 venga adesso forzata è possibile posticipare l’operazione fino a un massimo di 35 giorni, sia sulla versione Windows 10 Home che sulla Professional.

Systemtec

Systemtec

Un partner affidabile per il tuo business

Lascia un commento

systemtec?

Un partner affidabile con tempi di intervento rapidi e sicuri per il ripristino on site della tua infrastruttura informatica, ma anche un consulente IT che conosce realmente “cosa fai” e ti propone sempre prodotti giusti “per farlo bene”.

Ultimi post

Seguici

video del mese

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i  nostri nuovi articoli.