Pen Drive USB: Kingston ci parla dei rischi per la sicurezza

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Le chiavette USB sono tra i dispositivi più utilizzati per l'archiviazione dei dati, soprattutto in azienda. Purtroppo gli stessi drive vengono smarriti ogni giorno, esponendo informazioni sensibili a enormi rischi. Come risolvere questo problema? Risponde Kingston

Pen Drive USB e dati sensibili: Kingston, uno dei maggiori produttori, ci parla dei rischi per la sicurezza. Durante l’attuale emergenza sanitaria, molti italiani hanno trasferito l’attività lavorativa nella propria abitazione. Di conseguenza chi non può lavorare in Smart Working ha portato con sé i file necessari. In tal modo molte informazioni sensibili escono dai confini dell’azienda per essere trasferite sui PC personali degli utenti. Tutte questi notebook o Personal Computers sono collegati ovviamente alla rete casalinga, esponendo gli stessi dati a potenziali rischi.

Sono i drive USB i principali dispositivi scelti per l’archiviazione dei dati aziendali. E sono proprio queste pratiche unità che tuttavia vengono facilmente smarrite o compromesse in maniera irrimediabile. Ma sono le uniche unità disponibili per il backup dei dati e/o non esiste di meglio ? Kingston ci parla dunque dei vantaggi e, soprattutto, dei rischi legati all’utilizzo dei drive USB.

Duplicazione chiavette USB pendrive | Express Europe
Le Pen drive hanno le forme più assortite

Kingston: il 50% dei drive USB viene perso dal proprietario

Stando a una ricerca effettuata da Kingston sono davvero numerosi i modi in cui i drive USB possono diventare un pericolo per la sicurezza dei dati.

I numeri parlano chiaro: il 50% dei dispositivi viene smarrito dal legittimo proprietario. Si calcola che più di 22.000 drive USB finiscono in lavatrice, dopo essere stati dimenticati in qualche tasca dei pantaloni o della giacca. Nel 40% dei casi non si ha semplicemente idea di che fine abbia fatto la chiavetta smarrita. Un restante 48% delle persone che ritrovano un drive USB lo collega ad un device e apre almeno un file al suo interno. Da non sottovalutare neanche il rischio di furto, con il 10% delle unità rubato.

Ecco perchè secondo la nostra opinione è utile (potremmo dire necessario) pensare ad altre unità di salvataggio dati. Oggi il mercato offre valide alternative come i NAS oppure i Cloud Backup.

Le percentuali appena elencate evidenziano un quadro alquanto preoccupante per la sicurezza dei dati. Va inoltre considerato che la maggior parte delle aziende (il 71%) utilizza più di cinque unità USB per le attività interne. Troppe. E nel 24% dei casi i dati custoditi dai dipendenti sono dati sensibili: il rischio che si verifichi un data breach non è da sottovalutare. In un’azienda su due, i drive USB contenenti tali informazioni sono scomparsi almeno una volta. Piuttosto preoccupante non credete ?

Vuoi scoprire le differenze delle varie unità di backup ? CLICCA QUI-GUARDA IL NOSTRO TUTORIAL.

Storage USB e sicurezza: il ruolo della crittografia e delle alternative

Molte organizzazioni sono consapevoli dei rischi connessi alla sicurezza dei drive USB, ma altrettante continuano a sottovalutare le suddette problematiche. Quasi l’80% delle organizzazioni ha già implementato regole specifiche in merito all’utilizzo delle unità di archiviazione. Purtroppo solo poco meno del 20% delle stesse organizzazioni prevede l’obbligo di utilizzo di drive dotati di crittografia.

Questi ultimi rappresentano, a tutti gli effetti, la soluzione più semplice ed efficace per proteggere i propri dati. Accedere a drive dotati di crittografia è impossibile per chi non conosce la password; a questo si aggiungono utili funzioni avanzate di gestione remota. Compito delle aziende è dunque quello di sensibilizzare i dipendenti al fine di implementare le policy adeguate e di adottare unità USB crittografate.

Ma ci chiediamo noi: non sarebbe più semplice pensare a delle unità di backup dati più sicure ? Spesso le aziende quando hanno un problema non pensano a come risolverlo definitivamente. Si cerca sempre la soluzione più immediata e meno costosa. Ma possiamo affermare che quando si parla di dati aziendali, il risparmio non è mai un valido alleato. Adottare un NAS per esempio potrebbe essere la soluzione più adeguata, anche per le PMI. Il basso investimento richiesto ed i numerosi vantaggi che il NAS offre lo rendono uno delle miglori unità di backup dati del momento.

Se vuoi delle informazioni aggiuntive in merito a questo articolo oppure sapere qual’è la nostra proposta Clicca qui e scrivici !

Systemtec

Systemtec

Un partner affidabile per il tuo business

Lascia un commento

systemtec?

Un partner affidabile con tempi di intervento rapidi e sicuri per il ripristino on site della tua infrastruttura informatica, ma anche un consulente IT che conosce realmente “cosa fai” e ti propone sempre prodotti giusti “per farlo bene”.

Ultimi post

Seguici

video del mese

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i  nostri nuovi articoli.   

Torna su