le nostre offerte

Il firewall non è un soprammobile

Non devi installare un firewall perchè lo impone il GDPR ma perchè potrebbe salvarti da spiacevoli situazioni, con soli 35€ al mese. Che prezzo dai alla sicurezza nella tua azienda?
Non devi installare un firewall perchè lo impone il GDPR ma perchè potrebbe salvarti da spiacevoli situazioni, con soli 35€ al mese. Che prezzo dai alla sicurezza nella tua azienda?

Si esatto, hai letto bene e te lo ribadisco: il firewall non serve per il GDPR. Se ti sei adeguato alla normativa entrata in vigore nel Maggio del 2018 avrai dovuto acquistarne uno. Il firewall hardware è un dispositivo di protezione perimetrale previsto per essere conformi alla normativa. Ecco questo è il modo più sbagliato per affrontare la questione sicurezza nella tua azienda: pensare di dover installare un dispositivo di protezione perchè lo impone il GDPR e non perchè hai capito l’importanza di un buon sistema di disaster recovery (o sistema SalvaChiappe, in gergo un filo più tecnico).

E se non vuoi ritrovarti una bella Pigna là in quel posto “tecnico” che citavamo prima (un ransomware o cryptovirus tra le Chiappe per capirci) allora ti spieghiamo i 5 buoni motivi per cui devi assolutamente installare un firewall, ed il motivo per cui non devi assolutamente “acquistarlo” e tenerlo come soprammobile.

Il danno economico per un’azienda colpita da Cryptovirus è davvero elevato

Innanzitutto concedimi una precisazione: quando parlo di firewall UTM intendo prodotti seri, con annessi servizi di sicurezza. Non parlo di un pezzo di ferro piazzato su una mensola il cui unico scopo è quello di “farti collegare da fuori”, o di “non far collegare gli altri da fuori”. Se ti hanno venduto un firewall facendoti pagare hardware e installazione qualche anno fa, senza mai più chiederti un soldo, allora l’utilità di quell’oggetto per la sicurezza della tua rete è prossima allo zero. Potresti toglierlo e mettere al suo posto la Madonnina con l’acqua di Lourdes.

Un firewall degno di tale nome deve disporre di qualche funzione in più rispetto alla Madonnina, e queste funzioni hanno un costo annuale al pari dell’antivirus. Se non sei disposto a spendere qualche euro all’anno per questi servizi posso consigliarti di spegnere anche il firewall, così da risparmiare la corrente che al momento stai pagando inutilmente.

Ad ogni modo, ecco i 5 motivi per installare un Firewall UTM degno di tale nome.

1. I ransomware o cryptovirus

Quando scarichi un cryptovirus sul tuo PC, l’infezione e la crittografia dei tuoi dati non avviene in modo istantaneto. Il virus deve comunicare con un server esterno, il quale gli fornirà la chiave da utilizzare per la crittografia. Un firewall serio è in grado di intercettare questa richiesta al server esterno e non consentire la comunicazione. Il virus non ottiene la chiave e quindi non può corrompere i file. In pratica gli hai rotto le uova nel paniere.

No Martini, no party. Hai presente? Il Martini è la chiave di crittografia, il party sono le tue chiappe sul pavimento.

2. I virus

I virus più tradizionali esistono sempre, e girano sempre via mail o tramite pagine web violate. Un Firewall UTM è in grado di effettuare la scansione di ciò che sta transitando, sia in ingresso che in uscita, ed è in grado di bloccare eventuali allegati pericolosi o file che qualche sito sta cercando di inviare al tuo PC.

Come l’antivirus del PC, ovviamente serve un abbonamento annuale per poter continuare a ricevere gli aggiornamenti, quindi è facile capire che se oggi non stai pagando nulla non puoi avere questa funzione.

Alla domanda che ti stai ponendo rispondo subito di no. Non puoi disdire l’abbonamento antivirus dei PC, visto che il firewall ne monta uno suo. La protezione è di tipo diverso e i due controlli sono complementari. In pratica servono entrambi.

3. Il controllo della navigazione

Se sei un dipendente e stai leggendo questo articolo in orario di lavoro, è probabile che tu stia cazzeggiando online. Tra gli utenti di PC o dispositivi connessi ad internet, la nobile arte del cazzeggio è una tra più diffuse nelle aziende italiane. Ogni anno costa parecchi soldini a chi si trova a dover pagare gli stipendi alla fine del mese.

Quindi, se sei stai cazzeggiando, salta al punto successivo, perché quello che stai per leggere potrebbe non piacerti.

Un Firewall UTM è in grado di impedire la navigazione verso certe categorie di siti, oppure di consentirla solo verso certe categorie. Potrei quindi avere degli utenti a cui sono preclusi i classici Facebook, YouTube, Instagram oltre agli evergreen come YouPorn e compagnia briscola. Insomma, un firewall potrebbe costringere la gente a lavorare durante l’orario lavorativo. Lo so, è da rivolta popolare, ma è così.

4. Basta RDP per lavorare da casa

Se è vero che qualcuno in ufficio a volte cazzeggia, è anche vero che altri vorrebbero lavorare 24 ore su 24. Beh, non ci crederai, ma anche qui un Firewall UTM potrebbe venirti in aiuto. Da qualche tempo abbiamo cambiato politica in merito ai nostri clienti aziendali che consentivano l’accesso al proprio server da fuori sede con la modalità che in gergo tecnico viene chiamata RDP (Remote Desktop Protocol).

In pratica questa modalità permette di accedere al Server tramite una porta (opportunamente mascherata) protetta da un nome utente ed una password….e qui casca l’asino. Nomi utenti e password che sono talmente semplici che posso pronunciarle anche dei bambini di 2 anni. Per quanto sia economica, la soluzione appena vista è malsana.

Il Firewall UTM potrebbe risolvere il problema con l’implementazione delle cosiddette VPN (Virtual Private Network). Senza annoiarti troppo, si tratta di un sistema per far transitare dei dati in modo sicuro, sfruttando un mezzo di trasmissione non sicuro (internet). Se vuoi approfondire qui c’è il nostro articolo sul blog.

5. Lo SPAM

Già, lo SPAM ha rotto le palle. Non me lo dire.

Ogni giorno ricevi una tonnellata di porcheria nella posta elettronica. Tra l’altro la maggior parte ti accusa di avere il pisello corto o di non essere un gran fenomeno tra le lenzuola. Qualcuno vuole proporti di investire con forex, opzioni binarie e roba del genere. Poi ci sono le ragazze dell’est… Quelle che cercano un uomo bravo, con solidi valori e che voglia mettere su una famiglia.

Mister Firewall è in grado di liberarti anche da questo flagello. Dovresti installarne uno già solo per questo motivo, visto che gestire un elevato numero di inutili mail “a mano” porta l’utente a sbagliare. Fa si che la mail importante venga dimenticata o eliminata per errore. E che la mail con il cryptovirus venga aperta perché scambiata per una legittima. Fa si che la mail ti faccia perdere soldi.

Il firewall non è un soprammobile!

Un firewall è mediamente complesso da gestire. Se non sei un informatico (ma forse anche se lo sei), non è detto che tu abbia le competenze per gestirlo in modo corretto e tale da garantire la sicurezza della tua rete.

Inoltre un apparato del genere va dimensionato. Il firewall che gestisce l’ufficio con 5 persone è diverso da quello che ne gestisce 10, 25 o 50.

Sei sicuro di voler sperperare denaro? Metterti in casa un prodotto che potrebbe magari generare dei fastidi, invece di limitarsi a risolverti dei problemi?

Io credo di no. Il firewall oggi è un servizio, non un prodotto ! Noi abbiamo scelto WatchGuard, azienda americana leader per quanto riguarda la produzione di apparati di sicurezza. La nostra offerta per dotarti di un firewall UTM nella tua azienda e garantire una protezione TOTALE parte da soli 35€ /mese. Il nostroservizio comprende tutto:

  1. Hardware 2. Configurazione iniziale 3. Manutenzione 4. Assistenza 5. Aggiornamenti

Vuoi delle informazioni aggiuntive in merito al servizio? Clicca qui!

Se non sai cosa sia un firewall dai un’occhiata al mio Video Tutorial che ti spiega (almeno ci provo) come funziona.

condividi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email

Richiedi informazioni sul prodotto!

Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i  nostri nuovi articoli.