Fatturazione elettronica, in arrivo i nuovi codici natura operazione

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Dal 1° gennaio 2021 il campo “NaturaOperazione” si arricchisce di sottocategorie di dettaglio per consentire all’Agenzia delle entrate di predisporre una bozza di dichiarazione IVA precompilata.

Novità in arrivo per la fatturazione elettronica: i codici natura generici da utilizzare per le operazioni senza IVA lascerannmo spazio ai codici natura di dettaglio a decorrere dal 1° gennaio 2021. Questa in sintesi l’ennesima modifica a cui dovremo adeguarsi, ma cosa cambia esattamente ?

Fino al 31 dicembre 2020 è ancora possibile effettuare la trasmissione al Sistema di Interscambio (SdI) e il recapito delle fatture elettroniche secondo le specifiche tecniche precedenti (versione 1.5). Le nuove specifiche tecniche, si possono usare per la predisposizione dei file xml già dallo scorso 1° ottobre 2020, e il loro utilizzo diventerà obbligatorio dal 1° gennaio 2021.

Da qui a fine anno è probabile che le nuove specifiche tecniche sulla fatturazione eletttronica subiranno ulteriori aggiornamenti: attualmente siamo alla versione 1.6.1 del 1° ottobre 2020. Questo per incrementare la base informativa del file xml della fattura elettronica ed accogliere i suggerimenti degli operatori.

fattura elettronica
i nuovi codici di esenzione IVA natura operazione

Natura operazione: le novità 2021

Con l’ultimo aggiornamento alla versione 1.6.1 è stata stabilita: la data di fine validità per i codici Natura N2, N3 e N6 e la data di entrata in vigore dei controlli con codice 00445 e 00448. Ricordiamo che i codici Natura Operazione vanno esposti sia nel file xml della fattura elettronica, sia nel file xml della comunicazione delle operazioni transfrontaliere (esterometro). Questo ogniqualvolta l’operazione non richieda l’applicazione dell’imposta: trattasi, ad esempio, delle operazioni non imponibili, esenti o non soggette IVA. In questo articolo pubblicato l’anno scorso sul nostro blog trovate le vecchie tabelle QUI

Dal 1° gennaio 2021 il campo “NaturaOperazione” si arricchisce di sottocategorie di dettaglio per consentire all’Agenzia delle entrate di predisporre una bozza di dichiarazione IVA precompilata. Con la versione 1.6.1 viene specificato che gli operatori non potranno più utilizzare i seguenti codici “padre”, ma solo quelli di dettaglio. In grassetto evidenziamo i codici che spariranno in favore delle sottocategorie di dettaglio.

Ecco la tabella dei nuovi codici

  • N1 escluse ex art.15
  • N2 non soggette (non più valido dal 1° Gen 2021)
  • N2.1 non soggette ad IVA ai sensi degli artt. Da 7 a 7- septies del DPR 633/72
  • N2.2 non soggette – altri casi
  • N3 non imponibili (non più valido dal 1° Gen 2021)
  • N3.1 non imponibili – esportazioni
  • N3.2 non imponibili – cessioni intracomunitarie
  • N3.3 non imponibili – cessioni verso San Marino
  • N3.4 non imponibili – operazioni assimilate alle cessioni all’esportazione
  • N3.5 non imponibili – a seguito di dichiarazioni d’intento
  • N3.6 non imponibili – altre operazioni che non concorrono alla formazione del plafond
  • N4 esenti
  • N5 regime del margine / IVA non esposta in fattura
  • N6 inversione contabile (non più valido dal 1° Gen 2021)
  • N6.1 inversione contabile – cessione di rottami e altri materiali di recupero
  • N6.2 inversione contabile – cessione di oro e argento puro
  • N6.3 inversione contabile – subappalto nel settore edile
  • N6.4 inversione contabile – cessione di fabbricati
  • N6.5 inversione contabile – cessione di telefoni cellulari
  • N6.6 inversione contabile – cessione di prodotti elettronici
  • N6.7 inversione contabile – prestazioni comparto edile e settori connessi
  • N6.8 inversione contabile – operazioni settore energetico
  • N6.9 inversione contabile – altri casi
  • N7 IVA assolta in altro stato UE

Nuovi codici di errore

Per questo motivo sono stati introdotti due nuovi codici errore, in vigore dal 1° gennaio 2021. Quindi in caso di rifiuto di una fattura da partte dell’Ade fate attenzione se la motivazione rientra in quelle di seguito riportate:

Codice 00445 (File xml della Fattura elettronica)

  • in caso di fatture ordinarie non è più ammesso il valore generico N2, N3 o N6 come codice natura dell’operazione,
  • in caso di fatture semplificate non è più ammesso il valore generico N2 o N3 come codice natura dell’operazione.

Oppure potreste ricevere anche questo altro nuovo codice:

Codice 00448 (File xml dell’esterometro)

  • non è più ammesso il valore generico N2, N3 o N6 come codice natura dell’operazione.

Ponete molta attenzione quindi a queste novità che ripetiamo saranno obbligatorie dal 1° Gennaio 2021. Rivolgetevi al vostro consulente fiscale che potrà darvi tutte le indicazioni del caso per non trovarvi impreparati, o peggio ancora vedervi rifiutare determinate fatture.

Se vuoi delle informazioni aggiuntive in merito a questo articolo, Clicca qui e scrivici !

Systemtec

Systemtec

Un partner affidabile per il tuo business

Lascia un commento

systemtec?

Un partner affidabile con tempi di intervento rapidi e sicuri per il ripristino on site della tua infrastruttura informatica, ma anche un consulente IT che conosce realmente “cosa fai” e ti propone sempre prodotti giusti “per farlo bene”.

Ultimi post

Seguici

video del mese

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i  nostri nuovi articoli.   

Torna su