Coronavirus: Facebook e Sony rinunciano alla G.D.Conference e in Italia?

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Dopo il Mobile World Congress, a rischio un altro evento tech globale: la Game Developers Conference (Gdc) è il più grande raduno annuale degli sviluppatori di videogiochi professionisti.

A causa dei rischi legati al coronavirus, Sony e Facebook hanno annunciato che non prenderanno parte alla Game Developers Conference (Gdc). Si tratta della conferenza degli sviluppatori di videogiochi in programma a San Francisco dal 16 al 20 Marzo. La decisione è stata presa nonostante le rassicurazioni degli organizzatori sulla sicurezza dell’evento. La Game Developers Conference (Gdc) è il più grande raduno annuale degli sviluppatori di videogiochi professionisti. Facebook non invierà nessuno dei suoi dipendenti neanche alla convention di giochi Pax East, in calendario a Boston tra il 27 Febbraio e il 1 Marzo.

La GDC in programma per Marzo 2020.

Le due aziende sono state tra quelle che nei giorni scorsi avevano rinunciato a partecipare al Mobile World Congress. In questo caso parliamo della fiera della telefonia mobile che sarebbe dovuta iniziare la settimana prossima a Barcellona. Anche in questo caso la fiera è stata cancellata proprio per via dell’epidemia di Covid-19. “A causa dei rischi per la salute pubblica legati al Covid-19, per la sicurezza dei nostri dipendenti, dei partner e della comunità della Cdc, Facebook quest’anno non parteciperà alla conferenza”. Ecco l’annuncio del un portavoce di Facebook.

Facebook ha nel settore dei videogame i visori per la realtà virtuale Oculus. I nuovi prodotti verranno comunque annunciati online, attraverso video e sessioni di domande e risposte. L’azienda di Zuckerberg ha riferito che tornerà a entrambe le convention nel 2021. 

Sony invece ha dichiarato “per le crescenti preoccupazioni legate al coronavirus abbiamo preso la difficile decisione di non partecipare alla Gdc. Abbiamo ritenuto che questa fosse l’opzione migliore, dal momento che la situazione legata sia al virus, sia alle restrizioni sui viaggi internazionali, cambia ogni giorno”. La Gdc sul proprio sito è tornata a rassicurare: “Riteniamo che, sulla base della rigorosa quarantena statunitense attorno al coronavirus e del gran numero di misure messe in campo sul posto, siamo in grado di fare un evento sicuro e di successo per la nostra comunità”, si legge. 

E in Italia com’è la situazione ?

Da Cremona a Ivrea, la mappa dei festeggiamenti del weekend tra manifestazioni cancellate e conferme nonostante lʼemergenza. Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia sul carnevale di Venezia: “Il tema sia affrontato con linee guida universali”. Questa è la sua richiesta alle autorità centrali. Già cancellate, invece, le manifestazioni celebrative a Cremona, Piacenza e Pavia. Pare salvo lo Storico Carnevale di Ivrea, che prosegue come da programma.

Venezia carnevale
Maschere del carnevale di Venezia

Nel frattempo Conte ha sospeso tutte le manifestazioni sportive nelle regioni Lombardia e Veneto, compreso il campionato di calcio di serie A. Si vogliono mettere in campo tutte le misure di prevenzione atte a scongiurare il pericolo del diffondersi incontrollata dell’epidemia. Ad oggi in LOmbardia si contano già 89 casi e si è alla ricerca del paziente 0. Si raccomanda la massima prudenza, ma senza panico ed inutili allarmismi.

Se vuoi delle informazioni aggiuntive in merito a questo articolo oppure sapere qual’è la nostra proposta Clicca qui!

Systemtec

Systemtec

Un partner affidabile per il tuo business

Lascia un commento

systemtec?

Un partner affidabile con tempi di intervento rapidi e sicuri per il ripristino on site della tua infrastruttura informatica, ma anche un consulente IT che conosce realmente “cosa fai” e ti propone sempre prodotti giusti “per farlo bene”.

Ultimi post

Seguici

video del mese

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato su tutti i  nostri nuovi articoli.   

Torna su